Your SEO optimized title
Login utente
Email
Password
Nel tuo carrello
Prodotti nel carrello: 0
Visualizza carrello
Contatore visite
Pagine viste: 13060713
Utenti online: 97
*** I NOSTRI ORARI ***

Pagamenti Accettati

 

POSTEPAY       BONIFICO

  CONTRASSEGNO   PAYPAL

 

 

Ricerca Spedizione

Costo della spedizione

 da  € 5,90 

 

Controlla spedizione con GLS

Certificazione Sito Sicuro

Per acquistare non è necessario

 avere un conto Paypal 

cliccando sul tasto vieni inviato

al sito di Paypal dove è possibile

 pagare anche se non hai un conto

è Sufficiente una qualsiasi

carta di credito

  prepagata o tradizionale


Prodotti in evidenza

MISURATORI DI CAMPO TV

Offerta installatori 

NUOVO AGGIORNAMENTO 

  2018  con comando SCR

Info Canali Programmazione HARD

Card Freex TV in offerta

SCT In Offerta

Duplicazione Telecomandi


Radiocomandi come distinguere un radiocomando apricancello

COME RICONOSCERE UN RADIOCOMANDO

UTILIZZO DEL TESTER PER RADIOCOMANDI HR

Un radiocomando apricancello è un dispositivo che consente l'attivazione del cancello a distanza utilizzando onde elettromagnetiche. Il funzionamento prevede l'interazione tra due unità distinte:

un trasmettitore, portatile a disposizione dell'utente; un ricevitore, in posizione fissa collegato via cavo al dispositivo da comandare.

Il trasmettitore, per mezzo di un'onda radio trasmessa ad una determinata frequenza, invia un messaggio al ricevitore. L'informazione contenuta nel messaggio è composta da un codice di sicurezza (codice utente) e da un comando di attuazione. Il ricevitore, una volta rilevato il segnale radio, ne estrae il messaggio, confronta il codice di sicurezza con quello già presente
nella sua memoria e, se i due combaciano, attiva il relè eseguendo così il comando di attuazione.

I radiocomandi apricancello si possono suddividere usando due criteri:
• La frequenza di lavoro (espressa in Mhz)
• Il codice trasmesso(fisso o variabile)
Utilizzando come criterio di distinzione la frequenza possiamo suddividere i radiocomandi in:

1° Quarzati (che solitamente trasmettono in bassa frequenza : 15-50 MHz)
2° Frequenza libera (che trasmettono a frequenze comprese tra 230 e 500 MHz)
3° Frequenza europea (frequenza 433.92 MHz o 868 Mhz)


Utilizzando come criterio di distinzione il tipo di codice possiamo suddividere i radiocomandi in:

1. Codice fisso
2. Codice variabile detti anche Rolling Code


I radiocomandi a codice fisso trasmettono sempre lo stesso codice binario o trinario: in sostanza, il codice trasmesso dal trasmettitore è sempre lo stesso per ciascun singolo impianto e la centralina “ricevitore” lo riconoscerà inequivocabilmente.

Per duplicare questi tipi di radiocomandi si dovrà copiare il codice fisso del radiocomando già utilizzato per l'automatismo servendosi sia di uno dei modelli di radiocomandi ad autoapprendimento, sia eseguendo la duplicazione attraverso il programmatore.

Tutti i radiocomandi a codice fisso possono essere duplicati senza dover eseguire operazioni sul ricevitore; è comunque necessario avere a disposizione un trasmettitore funzionante per la sua duplicazione.

Nei radiocomandi a Codice Dinamico (detti anche Rolling Code) il codice generato dal trasmettitore è sempre diverso ad ogni attivazione ed è determinato da un algoritmo stabilito dal fabbricante. Il ricevitore, grazie ad un sistema interno, riesce ad essere sempre sincronizzato con il relativo trasmettitore.

Visita la nostra pagina dei Radiocomandi Apricancello 


Per scoprire di che pasta è fatto il tuo telecomando !!!!

ecco la soluzione

TESTER HR PER RADIOCOMANDI APRICANCELLO

prova radiocomandi

 

Questo Strumento è multifunzione e serve per analizzare e comparare 

i diversi radiocomandi apricancello.

 

Le funzioni principali sono :

Frequenzimetro: Identifica la frequenza del radiocomando da verificare e consente la taratura delle copie.

Code-Check: Per identificare il radiocomando, sapere se è duplicabile e se la copiatura è andata a buon fine.

Power Meter: Funzione per la corretta accordatura dei radiocomandi quarzati e per verificare la corretta funzionalità.

Copia via cavo: Lo strumento dispone di una antenna interna compatibile con tutti i radiocomandi ad autoapprendimento.
Nel caso in cui si debba copiare un radiocomando difficile, si può collegare un' antenna esterna per la corretta clonazione.

 

Strumento per l'individuazione immediata del  tipo di radiocomando apricancello in uso

 

TESTER RADIOCOMANDI


Carte di credito e modalità di pagamento accettate

© Digisatitalia di M.P. - P.IVA 04318840016 - Corso Francia 113 COLLEGNO - Tel: 0117804025 - Fax: 0114147974
Informativa Cookie